Infrazioni al Codice della Strada

Due sono i casi che gli operatori della Polizia Locale seguono per la contestazione delle violazioni al Codice della Strada (D.Lgs 285/1992 e D.P.R. 495/1992). Questa prima classificazione prevede che, sul luogo della violazione e nell'immediatezza del fatto, l'autore della violazione (il cd. trasgressore) sia: 

  • presente
  • assente

TRASGRESSORE PRESENTE

La procedura prevede la redazione di un verbale di contestazione. All'atto della contestazione viene consegnata una copia al trasgressore (solitamente di colore rosa o gialla) ed una al proprietario del veicolo (solitamente di colore giallo o azzurro), ovvero all'obbligato in solido, se presente (la notifica è comunque validamente eseguita anche in caso di eventuale rifiuto di ricevere copia del verbale). A tale contestazione immediata, ai sensi dell'art. 201 del Codice della Strada "Notificazione delle violazioni", segue la notifica di copia del verbale, entro 100 giorni, ad uno dei soggetti solidalmente obbligati (il proprietario del veicolo, l'usufruttuario, l'utilizzatore a titolo di noleggio o leasing, l'imprenditore per la violazione commessa dal rappresentante o dal dipendente così come individuati all'art. 196 del Codice della Strada "Principio di solidarietà"). Per i residenti all'estero la notifica sarà effettuata entro 360 giorni dall'accertamento.

TRASGRESSORE ASSENTE

Nel secondo caso sono due le procedure che possono essere seguite per la contestazione delle violazioni al Codice della Strada:

  • preavviso di accertamento della violazione al Codice della Strada
  • verbale notificato via posta (raccomandata A/R)

Preavviso di accertamento della violazione al Codice della Strada

Si tratta di un avviso che viene apposto sul parabrezza del veicolo nei casi in cui viene accertata una violazione al Codice della Strada. Tra i casi più frequenti di violazioni riscontrate si ricordano i seguenti:

  • sosta vietata in presenza di apposito segnale;
  • mancata esposizione del disco orario;
  • sosta in zona a disco orario oltre il periodo indicato;
  • sosta in zona di carico/scarico merci;
  • sosta nello spazio riservato agli utenti con disabilità;
  • sosta sul marciapiede.

Si specifica che, ricadendo i casi di cui sopra tra quelli per i quali non è richiesta la contestazione immediata (art. 201 del Codice della Strada "Notificazione delle violazioni"), il verbale potrà essere redatto d'ufficio sommando all'importo della sanzione le spese di procedimento e notifica (14,00 €). Al fine di assecondare il conducente del veicolo il preavviso viene posizionato sul parabrezza del veicolo, in modo del tutto volontario e senza alcun obbligo, al fine di informare il conducente stesso dell'avvenuto accertamento della violazione al Codice della Strada. In questo modo viene messo nelle condizioni di poter pagare entro 10 giorni la sanzione prevista senza l'aggiunta delle spese di notifica e con la riduzione del 30% della sanzione pecuniaria prevista (vedasi paragrafo RIDUZIONE DEL 30% DELLA SANZIONE PECUNIARIA). Per i residenti all'estero la notifica viene effettuata entro 360 giorni dall'accertamento.

Verbale notificato via posta (raccomandata A/R)

Si rinvia alla pagina dedicata.

Sia nel caso del preavviso di accertamento  che per i verbali notificati via posta, il verbale viene notificato entro 90 giorni dall'accertamento ad uno dei soggetti indicati all'art. 196 del Codice della Strada "Principio di solidarietà" non essendo stato possibile identificare l'effettivo trasgressore. Nello specifico si precisa che il termine di 90 giorni va conteggiato dal giorno successivo l'accertamento fino al novantesimo giorno incluso. Se il novantesimo giorno è festivo, il termine decade il primo giorno feriale disponibile. 

RIDUZIONE DEL 30% DELLA SANZIONE PECUNIARIA

A seguito di una norma introdotta dal D.L. 69/2013, il verbale relativo a determinate violazioni, se pagato entro 5 giorni da quando si viene formalmente a conoscenza dell'infrazione (notifica), è possibile usufruire di una riduzione del 30% della sanzione minima prevista. I 5 giorni decorrono con le seguenti modalità: se il verbale è stato contestato e notificato immediatamente dall'operatore della Polizia Locale, i cinque giorni decorrono dalla data dell'infrazione. In caso contrario, il conteggio ha inizio da quando si perfeziona la notifica del verbale all'indirizzo del soggetto solidale (solitamente il proprietario del veicolo).

Sia il pagamento ridotto che il pagamento "scontato" (pari all'importo ridotto diminuito del 30%) non solleva dalla decurtazione di eventuali punti dalla patente di guida qualora previsto. Attraverso il pagamento in misura ridotta o scontata viene meno la possibilità di proporre ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace.

ATTENZIONE!

Qualora non siano rispettate le tempistiche per il pagamento del verbale viene meno la possibilità di ottenere la riduzione del 30% sull'importo minimo previsto (pagamento oltre i 5 giorni) o di pagare un importo pari al minimo (pagamento oltre i 60 giorni), con la conseguenza del raddoppio della sanzione sommata delle spese di procedura e degli interessi.

INFORMAZIONI PER IL PAGAMENTO DEI VERBALI AL CODICE DELLA STRADA

Nel caso in cui si decida di pagare il verbale le tempistiche risultano le seguenti: 

  • entro 5 giorni dalla notifica del verbale e solo per le violazioni che lo prevedono: pagamento in forma ridotta con ulteriore riduzione del 30% (D.L. 69/2013);
  • entro 60 giorni dalla notifica del verbale: pagamento in forma ridotta (importo minimo previsto per la violazione).

Si ricorda che, qualora sabato e domenica fossero compresi tra i 5 giorni di cui sopra, verranno conteggiati ai fini della scadenza ad eccezione del caso in cui il quinto giorno sia festivo: in questo caso il pagamento dovrà essere effettuato entro e non oltre il primo giorno feriale disponibile.

Al fine di agevolare il pagamento si ricordano di seguito le diverse possibili modalità:

COMUNE DI MOGGIO UDINESE 

  • Conto Corrente Postale: N. 15043334 intestato a: Comune di Moggio Udinese - Servizio tesoreria causale: indicare il numero del verbale (indicato alla voce Registro Gen. XXX/XX), la data dell'accertamento della violazione e la targa del veicolo. Nel caso dei preavvisi indicare la data dell'accertamento della violazione e la targa del veicolo.
  • Conto Corrente Bancario: IBAN IT 86 Q 02008 63970 000102981549 - Unicredit S.p.a. Filiale di Moggio Udinese.
  • Presso l'Ufficio di Polizia Locale: Moggio Udinese, Piazza Uffici 1. Ogni mercoledì dalle 10:30 alle 12:00.

Qualora al pagamento si preferisca proporre ricorso contro il verbale di contestazione, il trasgressore o il proprietario possono proporlo in carta semplice al Prefetto di Udine entro 60 giorni o al Giudice di Pace di Tolmezzo entro 30 giorni, sempre con riferimento alla data della contestazione o notificazione.