Oneri informativi per cittadini ed imprese

Sezione relativa agli ONERI INFORMATIVI PER CITTADINI E IMPRESE , come indicato all'art. 34, c. 1,2, del d. lgs. 33/2013

Art. 34 Trasparenza degli oneri informativi
 
Comma   1.  I  regolamenti  ministeriali  o  interministeriali,  nonche'  i provvedimenti amministrativi  a  carattere  generale  adottati  dalle amministrazioni  dello  Stato  per  regolare  l'esercizio  di  poteri autorizzatori,  concessori  o  certificatori,  nonche'  l'accesso  ai servizi  pubblici  ovvero  la  concessione  di  benefici,  recano  in allegato  l'elenco  di  tutti  gli  oneri  informativi  gravanti  sui cittadini e  sulle  imprese  introdotti  o  eliminati  con  gli  atti medesimi.  Per  onere  informativo  si  intende   qualunque   obbligo informativo o adempimento che comporti la  raccolta,  l'elaborazione, la trasmissione, la conservazione e la produzione di  informazioni  e documenti alla pubblica amministrazione.

Comma 2. Ferma restando, ove prevista, la  pubblicazione  nella  Gazzetta Ufficiale, gli atti di cui  al  comma  1  sono  pubblicati  sui  siti istituzionali delle amministrazioni, secondo i criteri e le modalita' definite con il regolamento di cui all'articolo 7, commi 2 e 4, della legge 11 novembre 2011, n. 180.

 
Note all'art. 34:
Si riporta il testo dell'articolo 7, commi 2 e 4, della
legge 11 novembre 2011, n. 180:
«Art.  7.Riduzione  e  trasparenza  degli  adempimenti
amministrativi a carico di cittadini e imprese
 (Omissis).
2. Gli atti di cui al  comma  1,  anche  se  pubblicati
nella  Gazzetta  Ufficiale,  sono   pubblicati   nei   siti
istituzionali di ciascuna amministrazione secondo i criteri
e le modalita' definiti con apposito regolamento da emanare
con decreto del Presidente del Consiglio dei  Ministri,  su
proposta del Ministro per  la  pubblica  amministrazione  e
l'innovazione, entro novanta giorni dalla data  di  entrata
in vigore della presente legge.
 (Omissis).
4. Con il regolamento di cui al comma 2, ai fini  della
valutazione degli eventuali profili di responsabilita'  dei
dirigenti   preposti   agli   uffici   interessati,    sono
individuate le modalita' di presentazione  dei  reclami  da
parte  dei  cittadini  e  delle  imprese  per  la   mancata
applicazione delle disposizioni del presente articolo.».
 

 

NORMATTIVA - Il portale della legge vigente

 

DECRETO LEGISLATIVO 18 agosto 2000, n. 267 - Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali

 

LEGGE 7 agosto 1990, n. 241 - Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi

come modificata dalla

LEGGE 11 febbraio 2005, n. 15 - Modifiche ed integrazioni alla legge 7 agosto 1990, n. 241, concernenti norme generali sull'azione amministrativa

e dal

DECRETO-LEGGE 14 marzo 2005, n. 35 Disposizioni urgenti nell'ambito del Piano di azione per lo sviluppo economico, sociale e territoriale. Convertito con modificazioni dalla L. 14 maggio 2005, n. 80

 

LEGGE REGIONALE 9 gennaio 2006, n. 1 Principi e norme fondamentali del sistema Regione - autonomie locali nel Friuli Venezia Giulia

 

DECRETO LEGISLATIVO 14 marzo 2013, n. 33 - Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. (13G00076) 

 

LEGGE 6 novembre 2012, n. 190  - Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalita' nella pubblica amministrazione

 

DECRETO LEGISLATIVO 30 marzo 2001, n. 165  - Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche

 

 

DECRETO LEGISLATIVO 82/2005 - Codice dell'Amminsitrazione digitale

 

DECRETO-LEGGE 21 giugno 2013, n. 69 

 

LEGGE 27 dicembre 2013, n. 147 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita' 2014). (13G00191) (GU n.302 del 27-12-2013 - Suppl. Ordinario n. 87 )