Informazioni ambientali

Sezione relativa alle INFORMAZIONI AMBIENTALI, come indicato All' Art. 40, co. 2, d.lgs. n. 33/2013 e ss.mm.

Contenuto dell'obbligo

Informazioni ambientali che le amministrazioni detengono ai fini delle proprie attività istituzionali:

  1. Stato degli elementi dell'ambiente, quali l'aria, l'atmosfera, l'acqua, il suolo, il territorio, i siti naturali, compresi gli igrotopi, le zone costiere e marine, la diversità biologica ed i suoi elementi costitutivi, compresi gli organismi geneticamente modificati, e, inoltre, le interazioni tra questi elementi
  2. Fattori quali le sostanze, l'energia, il rumore, le radiazioni od i rifiuti, anche quelli radioattivi, le emissioni, gli scarichi ed altri rilasci nell'ambiente, che incidono o possono incidere sugli elementi dell'ambiente
  3. Misure, anche amministrative, quali le politiche, le disposizioni legislative, i piani, i programmi, gli accordi ambientali e ogni altro atto, anche di natura amministrativa, nonché le attività che incidono o possono incidere sugli elementi e sui fattori dell'ambiente ed analisi costi-benefici ed altre analisi ed ipotesi economiche usate nell'ambito delle stesse
  4. Misure o attività finalizzate a proteggere i suddetti elementi ed analisi costi-benefici ed altre analisi ed ipotesi economiche usate nell'ambito delle stesse
  5. Relazioni sull'attuazione della legislazione ambientale
  6. Stato della salute e della sicurezza umana, compresa la contaminazione della catena alimentare, le condizioni della vita umana, il paesaggio, i siti e gli edifici d'interesse culturale, per quanto influenzabili dallo stato degli elementi dell'ambiente, attraverso tali elementi, da qualsiasi fattore
  7. Relazione sullo stato dell'ambiente redatta dal Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio

STATO DEGLI ELEMENTI DELL'AMBIENTE

AREE NATURA 2000

La Rete Natura 2000 definita dalle Direttive “Habitat” ed “Uccelli” tutela la biodiversità attraverso siti caratterizzati dalla presenza di habitat e specie di flora e fauna di interesse comunitario da mantenere in uno stato di conservazione soddisfacente. Informazioni generali e sui siti del FVG.

Definizioni 
La Rete Natura 2000, a regime, è composta da siti, definiti da un codice alfanumerico e denominati: 
ZPS - Zone di Protezione Speciale, rivolte alla tutela degli uccelli e dei loro habitat. 
ZSC - Zone Speciali di Conservazione, rivolte alla protezione di habitat e specie animali e vegetali. 
I  pSIC - Siti di Importanza Comunitaria proposti, una volta verificati dalla commissione biogeografica della Commissione Europea, assumono la denominazione di SIC - Siti di Importanza Comunitaria. 
I SIC sono designati ZSC in presenza delle necessarie misure di gestione. 
Mappa 
Carta di ciascun sito nell’elaborazione RA FVG - SITFOR 2012 (su base CRN 2003 scala 1:25.000). 
Tipo di misure in vigore 
La tabella evidenzia per ciascun sito se sono in vigore Misure di Conservazione Specifiche – MCS, o piano di gestione – Piano
Scheda informativa di ciascun sito 
Contiene informazioni su misure e piani in vigore o in preparazione, su dati ambientali disponibili e attività di promozione e gestione del sito. Mette a disposizione il download di: 
- formulari standard e perimetri istitutivi del sito ;
- informazioni sulla distribuzione delle specie, studi conoscitivi e valutativi sugli elementi di conservazione;
- notizie e materiali sulle attività di redazione tecnica partecipata dei piani di gestione;  
- link a siti e servizi webgis e di download di dati ambientali;  
- pubblicazioni regionali a carattere scientifico o divulgativo.

Le informazioni  sono disponibili cliccando nel link qui sotto indicato:

Infrastruttura IRDAT fvg, Catalogo regionale dei dati ambientali e territoriali, WEBGiS tematici, cartografia, GPS, monitoraggio ambientale, bollettini.

 

SERVIZIO GESTIONE RIFIUTI

Servizio di gestione integrato dei Rifiuti Urbani ed  Assimilati e dei Rifiuti delle raccolte differenziate - ex art. 158 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. ed art. 34 comma 20 del D.L. 18.10.2012 n. 179

 
Il Servizio è affidato alla società A&T 2000 S.p.A. con  Sede legale: Piazzetta G. Marconi, 3 - Codroipo (UD) Sede amministrativa e operativa: via C. Colombo, 210 - Pasian di Prato (UD) 
PUNTO DI RACCOLTA

CENTRO COMUNALE RACCOLTA RIFIUTI

PIAZZOLA ECOLOGICA  sita in  via degli Alpini

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO:

MARTEDÌ  dalle ore 14:00 alle ore 15:00

GIOVEDÌ   dalle ore 14:00 alle ore 15:00

SABATO   dalle ore 09:00 alle ore 11:45

Rifiuti conferibili :
Plastica: tutto quello che di grandi dimensioni non inseribili nelle apposite campane sul territorio comunale.
Metallo: Biciclette, rubinetti, ringhiere, reti per letti, tubi in rame, cavi elettrici, barattoli non contenenti sostanze pericolose.
Sfalci e Ramaglie: Ramaglie, potature di alberi, foglie, sfalci d'erba e siepe, piante senza pane di terra, residui vegetali da pulizia dell'orto.
Legno: Legno e segatura non trattata, cassette e bancali, mobili già in pezzi.
Beni durevoli: Frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, televisori, computer, videoregistratori, forni elettrici, Hi-Fi , stampanti.
Batterie ed accumulatori:macchine, moto ed altri diversi dalle pile.
Oli e grassi commestibili: Olio da frittura.
Oli minerali esausti - Olio motore: oli di motori e macchinari in genere
Lampade a scarica: Neon.
Rifiuti Ingombranti: Poltrone e divani, materassi, giocattoli di grandi dimensioni in plastica.
Cartongesso: massimo 50 kg
Vetro e specchi: lastre di grandi dimensioni non inseribili nelle apposite campane sul territorio comunale

AVVISO TAGLIO PIANTE AL DI SOTTO DELLE LINEE ELETTRICHE GESTITE DA TERNA

L.R. 11/2015, L.R.03/2018 attingimento di acque superficiali in zona montana a mezzo dispositivi fissi-domanda in sanatoria

STATO DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA UMANA

link

Stato dell'Ambiente ARPA

Stato dell'Ambiente ISPRA

Open data FVG